A.Scuo.La

La cultura del lavoro è parte integrante di tutti gli aspetti della vita quotidiana e professionale e l'attività scolastica, nel suo insieme, offre spazi e preziose opportunità per sviluppare i temi del diritto al lavoro, della modalità per un corretto accesso, delle opportunità che il territorio offre. Temi che possono essere promossi attraverso un corretto processo di integrazione nei percorsi di istruzione che conduca gli studenti a conseguire una mentalità "adulta".

La promozione della cultura del lavoro nell'ambiente scolastico, attraverso l'esperienza dell'alternanza scuola-lavoro trova un punto di forza nell'adozione di un approccio olistico che permetta di:

  • arricchire la formazione acquisita nei percorsi scolastici e formativi con l'acquisizione di competenze spendibili nel mercato del lavoro, grazie a docenti in possesso di competenze specifiche per sostenere i giovani in questo processo;
  • favorire l'orientamento dei giovani per valorizzarne le vocazioni personali, gli interessi e gli stili di apprendimento individuali con l'aiuto di chi conosce per esperienza il mondo del lavoro;
  • realizzare un organico collegamento delle istituzioni scolastiche e formative con il mondo del lavoro e la società civile, correlare l'offerta formativa allo sviluppo culturale, sociale ed economico del territorio (cfr Decr. Leg.vo 77/05).

Il progetto è destinato a insegnanti di scuola secondaria superiore, agli studenti degli istituti di istruzione secondaria di 2° grado; a lavoratori o dirigenti di aziende che potranno sviluppare competenze per svolgere la funzione di tutor aziendale; a esperti del mercato del lavoro e orientatori per conseguire ulteriori competenze in relazione alla costruzione e gestione di una rete che coinvolga le scuole e le aziende del territorio.

A SCUO.LA prevede la partecipazione di :

  1. 180 Insegnanti delle scuole secondarie di 2° grado della provincia di Firenze per la formazione di tutor scolastici
  2. 150 Lavoratori provenienti dal mondo delle imprese del territorio per la formazione di tutor aziendali
  3. 60 Insegnanti o esperti del mercato del lavoro per la formazione di tutor per la simulazione di impresa
  4. 30 Esperti di orientamento, di avviamento al lavoro per la formazione di tutor di rete.

Il tutor di rete è un tecnico per le attività di rilevazione di fabbisogni formativi e di studio preliminare alla progettazione formativa. Conoscenze e competenze da acquisire nell'ambito del corso sono: esperienza sul territorio e capacità di interagire con gli attori dello stesso e di valorizzare l'educazione degli adulti; favorire il dialogo tra le parti sociali e il mondo della scuola; organizzazione di progetti per la transizione tra scuola e lavoro, tra istruzione e formazione, all'interno di diversi ordini di scuole; tecniche di orientamento, di coaching, di empowerment rivolte a giovani che si affacciano al mercato del lavoro; organizzazione dei lavoro di gruppo; controllo a valutazione del proprio lavoro.

Si prevedono non meno di 420 partecipanti ai corsi saranno Il progetto avrà una ricaduta sugli alunni delle seconde, terze, quarte e quinte di istituti scolastici secondari della provincia: licei, Istituti tecnici e Istituti professionali, per diverse migliaia di studenti coinvolti.

Capofila I.S.I.S.T.L. BERTRAND RUSSELL – ISAAC NEWTON,
Partner ForEd.A., SOPHIA, ASEV S.p.a., FORMAIMPRESA surl, PEGASO NETWORK, IRECOOP TOSCANA, ENTE BILATERALE TURISMO TOSCANO, CONFARTIS SRL, I. S. d'ARTE di Porta Romana, LICEO L. DA VINCI, I.T.C. PEANO, I. P. SASSETTI PERUZZI, I. AGRARIO – FIRENZE, I.S.I.S. G. GALILEI – FIRENZE, I.T.T. MARCO POLO, ITCG CALAMANDREI, CHANGE GROUP S.r.l.

Provincia di Firenze – Determinazione Dirigenziale n° 25 del 09-01-2013 – Progetto A.Scuo.La.